martedì 30 aprile 2013

CIAMBELLA ALL'UVA SECCA GIGANTE

Eccovi che cosa mi è arrivato in questi giorni, uno strumento che non abbandonerò tanto presto visto i risultati ottenuti!
Vi presento il coperchio Magic Cooker, un coperchio innovativo che cuoce creando una camera d'aria sopra i cibi e che quindi fa ottenere risultati "da forno".



Mi sono vista il cd con i suggerimenti per i vari piatti e ho già preparato un ottimo risotto, della pasta risottata, la frittata ma soprattutto questa ciambella, alta e soffice.


La ricetta è di una torta che spesso faccio per la colazione alternandoci frutta, marmellata o cioccolata ma ho sostituito parte dello zucchero col miele e devo dire che risulta più profumata e gustosa.

 
Ingredienti: 
12 cucchiai di farina
5 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di miele
250 ml di panna fresca
3 uova
200 gr di uva secca gigante
1 bustina di lievito per dolci
 
 
Monto a neve il bianco delle uova e con l'aiuto dello sbattitore elettrico frullo i gialli delle uova con lo zucchero, aggiungo il miele, la panna, la farina e il lievito e per ultimi, mescolando con una spatola i bianchi a neve.
Nel frattempo strizzo l'uvetta che ho messo a bagno in acqua tiepida, la passo nella farina e la aggiungo al composto.
Prendo uno stampo da 25 cm (questa è la grandezza del mio Magic Cooker) a ciambella, lo passo col burro e ci verso del pangrattato, butto quello in eccesso e ci verso il composto.
Metto il Magic Cooker, e con l'aiuto di uno spargifiamma metto sul fornello medio.
Per i primi 5 minuti tengo il fuoco al massimo poi abbasso al minimo e lascio cuocere per 45 minuti senza mai aprire.

 
 
Buona colazione!
 
 

domenica 28 aprile 2013

CASSATA

Eccomi!
Come promesso un post tutto primavera fiori e giardino!
Il tempo è ancora un po' così e così, giorni bellissimi e giorni meno belli, sole e temporali che però lasciano intravedere i cambiamenti che il nostro giardino finalmente sta subendo.
Nella bella stagione noi viviamo per lo più qui, i bimbi giocano, mio marito si occupa di orto e giardino e io preparo pranzi e cene che, se possibile, consumiamo all'aperto!
Così vi voglio presentare tutti gli angoli del nostro spazio all'aperto e per finire una ricettina fresca fresca, adatta ai primi caldi.

Ecco l'angolino "veranda" che si raggiunge dalla porta a finestra della cucina.
Qui noi pranziamo, ceniamo e facciamo colazione!

 
I tulipani, "new entry" della nostra aiula, ci hanno regalato un sacco di fiori.
Questi sono i primi sbocciati ma ad oggi ne abbiamo molti, molti altri!


 
La nostra pianta di amarene ormai indispensabile per le marmellate che prepariamo per l'inverno..


 
 
L'albero di pere fiorito: ha più di ottant'anni ma quanti frutti succosi ci regala...
 
 
 
Il cespuglio giallo (di cui non sappiamo il nome)...

 
 
L'aiula delle erbe aromatiche (salvia, rosmarino, erba cipollina) che si deve ancora infoltire...

 
 
Il tavolino tutto relax...

 
E il nostro orticello.
Quest'anno abbiamo piantato zucchine, pomodori, carote, rucola, basilico, prezzemolo, cipolle...
Vi mostrerò poi come crescerà e quanta verdura raccoglieremo.
Sembra piccolo ma d'estate noi compriamo veramente poco, il resto lo prendiamo da qua!
 
 
 
Ed ora la ricetta che ho copiato e seguito dal numero di Aprile di Sale&Pepe: la cassata siciliana.
Premetto che il risultato è stato buonissimo, sicuramente non perfetto e come da tradizione (ho sostituito il rum con il limoncello) ma decisamente ottimo!
 
 
Ingredienti:
2 pan di Spagna (che ho fatto con la ricetta di Montersino che dovrò postare)
800 gr di ricotta fresca di pecora
350 gr di zucchero
250 gr di marzapane tinto di verde
100 gr di gocce di cioccolato fondente
100 gr di canditi
limoncello
 
Per la glassa:
200 gr di zucchero a velo
poco succo di limone
1 albume
 
 
Sgocciolo bene la ricotta e in  una ciotola con un cucchiaio la passo per togliere eventuali grumi, aggiungo 300 gr di zucchero e lavoro con una spatola fino ad ottenere una crema soffice a cui mescolo i canditi e le gocce di cioccolato.
Fodero con carta forno una teglia di cm 20/22, stendo col mattarello il marzapane e lo faccio aderire bene ai bordi.
 
Sistemo sul fondo della teglia il pan di spagna tagliato a misura e ne taglio altre strisce per il bordo e le faccio aderire al marzapane,
Preparo una bagna facendo sciogliere il restante zucchero con un bicchiere di acqua e mezzo di limoncello poi spennello la base del pan di spagna.
Verso all'interno della teglia la crema di ricotta, la livello e ricopro col restante pan di spagna, sempre spennellando con la bagna.
 
 
Lascio riposare in frigor per una notte.
Appoggio sulla cassata un piatto da portata, rovescio il tutto, sollevo la teglia ed elimino la carta.
Preparo la glassa con lo zucchero a velo, l'albume e qualche goccia di succo di limone.
Con una spatola stendo la glassa sulla superficie della cassata e decoro con canditi e ovetti colorati.

 
 
 


 
 
 
 


 
 

martedì 23 aprile 2013

GNOCCHI DI PATATE AL GORGONZOLA

Ciao, pensavo a un post tutto primaverile orto e giardino per presentarvi le nostre nuove piante e mostrarvi la fioritura delle vecchie ma visto il brutto tempo che è ritornato (speriamo ancora per poco!) vi ospito nella mia cucina, settimana scorsa ho approfittato del week-end per portare qualche cambiamento, mancano ancora delle cosine (tipo le tendine tirolesi che mia zia sta terminando) quindi non vi farò vedere la zona pranzo ma solo l'angolo fornelli-lavandino che in questa nuova versione mi piace tantissimo!
 
 
Quindi partiamo: eccovi l'angolino shabby-country creato accanto al microonde.

 
 
Nel dettaglio il contenitore che ho rinnovato dipingendolo con la stessa pittura del muro e che ho abbellitto con questa scritta stampata e questo cuore a pois dipinto.
Cosa ci nascondo? Le medicine da tenere a portata di mano per i bimbi, non si direbbe vero? 
 
 
 
Eccovi i miei bulbi, un vasetto acquistato da Ikea con dei bellissimi muscardi.
 
 
 
I miei cuori di cui vado fiera, assemblati da me e quello di stoffa cucito con la mia nuova macchina da cucire.
Passione nata da poco ma quante soddisfazioni...
Questa è la mia prima creazione ♥! 
 
 
 
Passiamo all'angolo lavandino.
Anche qui piccoli cambiamenti un'altra piantina Ikea (finta ma tenendo chiuso di giorno di vero non resiste molto!), dispenser sapone, portaposate, presina e guantone rigorosamente blu!
Ho puntato all'essenziale e il risultato mi piace!
 


La zona fornelli, non ho foto del prima e del dopo, ho buttato e tolto parecchie cose e riordinato i cucchiai e gli attrezzi nei due barattoli che vedete, ho lasciato le spezie "essenziali" e la fotografia mia e del mio cucciolo Andrea ♥!
 

 
 
 Eccovi i barattoli visti da vicino, semplici barattoli bormioli con della stoffa avvolta sul bordo e fissata con colla a caldo.
 
 
 
L'ochetta e il vaso di nocciole...

 
 
E finalmente (direte voi!) la ricetta:
 gnocchi rigorosamente fatti in casa o meglio in cucina alla crema di gorgonzola.
 
 
Ingredienti per 4 persone:
 
1 kg di patate
200 gr di farina
1 uovo
sale
 
100 gr di gorgonzola
2 cucchiai di panna
2 cucchiai di latte
una noce di burro
 
Lesso le patate fino a quando, sentendole con una forchetta, risultano morbide.
Le scolo e le passo con lo schiacciapatate ancora calde, così si schiacciano meglio.
Le lascio raffreddare per bene in modo da evitare grumi durante la lavorazione, le metto sull'asse di legno, aggiungo la farina e un pizzico di sale, faccio un buco sulla sommità e ci rompo l'uvo.
Impasto fino ad ottenere un composto morbido ed elastico, se necessario unisco ancora della farina.
 
Divido l'impasto in piccole palle che poi stendo con l'aiuto delle mani formando dei filoncini che andrò a tagliare a tocchetti.
 
 
Se ho tempo (e voglia) passso ogni gnocco sui rebbi di una forchetta o con l'apposito attrezzo che però ha solo mia mamma e che io non ho mai comprato.
 
 
Faccio la crema al gorgonzola, in una pentola faccio sciogliere la noce di burro con il gorgonzola, aggiungo la panna e il latte e lascio cuocere per cinque minuti.
 
 
Lesso in acqua salata gli gnocchi finchè non affiorano, scolo e condisco con la crema al gorgonzola.
                                                                            



 
 Buon appetito!
  







lunedì 1 aprile 2013

PASTE DI MELIGA

In questa giornata uggiosa, dal divano visto l'influenza che mi ha colpita (Serena♥ ha fatto da tramite asilo-mamma!!) eccovi dei biscottini che abbiamo preparato nei giorni scorsi come merenda Pasquale.

 
Il mio augurio per questa Pasqua è che ognuno di noi possa riscoprire ogni giorno la bellezza delle piccole cose, come questa merenda in un giorno di vacanza!

La ricetta è tratta da questo libro che giovedì, in pausa pranzo, mi sono regalata in una bellissima libreria. Adoro le ricette che sto leggendo e mi piacerebbe provarle tutte, così ho iniziato dalla prima salvo un piccolo cambiamento: la ricetta indica tra gli ingredienti 200 gr di maltilolo non avendolo in casa io ne ho utilizzati 150 di zucchero di canna, buonissimi!
 
 
Ingredienti:
 
200 gr di farina
200 gr di farina di mais giallo
200 gr di burro
150 gr di zucchero di canna
25 gr di tuorli
60 gr di uova
3.75 gr di lievito per dolci
1 bacello di vaniglia
1 gr di sale
 
Passo il burro freddo nel microonde per 15 secondi e lo amalgamo con il frullino munito di fruste allo zucchero di canna.
Aggiungo le uova e i tuorli, miscelo ancora e unisco i semini della vaniglia e il sale.
Completo con farina  elievito.
Lascio riposare il tutto in frigor per un'oretta, quindi stendo per ottenere una sfoglia alta mezzo centimetro e taglio con le formine.
Inforno per 15 minuti a 170 gradi.
Il sapore della farina di mais è molto particolare, sono piaciuti sia al maritino che ai cuccioli che, per l'occasione hanno voluto decorarli con glassa e confettini!


Sono stati bravi considerando che hanno 16 anni in tre, vero???
 
 
 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...