sabato 23 febbraio 2013

TORTA SALATA ZOLA, PATATE E CIPOLLE


Ciao a tutte!

Eccomi di nuovo immersa nei miei ritmi, dopo tre giorni di malattia trascorsi coi miei cuccioli Serena♥ e Andrea♥ a casina ho ripreso il lavoro e sono tornata alle mie corse per portarli e riprenderli dai nonni e a scuola, per arrivare in orario in ufficio e per non far mancare nulla a nessuno, per preparare una cenetta con amore (anche se spesso il mio adorato maritino mi sostituisce egregiamente ai fornelli) e per dedicarmi un pochino a questo mio blog.
 
 

Nei giorni chiusi in casa il sole splendeva e io mi sentivo in gabbia, ho voglia di sole e di primavera, di camminate all’aria aperta e di cure per il nostro giardino, invece appena ho potuto mettere il piede fuori casa ha ricominciato a nevicare!
 


 

Così per portare un po’ di colore a casa nostra ho pensato di comprare i primi oggettini pasquali.

Un vaso per la nostra scala dipinta di un bel giallo sole.
 
 

 
Tanti ovetti colorati per creare questo vaso o meglio come lo hanno definito i cuccioli l’albero di Pasqua.
 
 
 
Così ho ritrovato la voglia di decorare casa, di rendere più carino il nostro sereno nido d’amore.

Ma non è tutto merito mio, ho scoperto due blog bellissimi che vi consiglio, mi hanno trasmesso una ventata di freschezza e di voglia di fare, li trovo irresistibili. Complimenti a Federica e Diana!
 
 


 
Adesso ritorniamo in cucina con questa ricetta: non c’è niente da fare, le torte salate a casa nostra sono sempre molto apprezzate!

Ne propongo di tutti i tipi e il più delle volte sono un validissimo metodo “svuotafrigor”, abbino salumi, formaggi e verdure in scadenza, a volte le presento rotonde, a volte rettangolari e qualche volta chiuse a “strudel”, pasta sfoglie e pasta brisee ma anche pasta per torte salate fatta in casa o fondo tipo cheesecake.
 
 
 

Questa devo dire che è una delle più gettonate (soprattutto da mio figlio maggiore Lorenzo♥ che ama i gusti decisi come mamma e papà) e spesso non aspetto di avere qualcosa da utilizzare per farla: è troppo gustosa!

 

Ingredienti
 
1 rotolo di pasta brisee’
1 cipolla
2 patate
200 gr circa di gorgonzola
2 cucchiai di formaggio grana
 

Preparo la pasta in una teglia nel frattempo affetto la cipolla e pelo le patate tagliandole a fettine sottili.
In una padella soffriggo la cipolla con un filo d’olio e aggiungo le patate. Lascio cuocere per circa un quarto d’ora.
Metto le verdure sopra la pasta, cospargo di gorgonzola tagliato a cubetti, spolvero col formaggio grattugiato e inforno a 180 gradi per mezz’ora.

 

Veloce ma davvero saporita!

 
Ed ecco l'ultima novità...la mia nuova firma digitale!
 


 

martedì 19 febbraio 2013

GIRELLE DOPPIO GUSTO (UVETTA O GOCCE DI CIOCCOLATO)

Da quanto tempo volevo provare questa ricetta!
Oggi sono a casa, io e i cuccioli malati: tonsillite io, influenza loro.
Papà al lavoro e Lorenzo a scuola, bravissimo, lui regge.
I piccoli stanno un pochino meglio, certo è da venerdì che ormai sono malati, così oggi vogliono preparare merenda e festicciola per il loro fratellone che resiste all'influenza e  che pomeriggio rientra sempre affamato da scuola.
Quale occasione migliore per provare queste girelle, alcune farcite con uvetta e altre con gocce di cioccolato, entrambre accompagnate da una ricca crema pasticcera!

                                     
Ingredienti pasta:
170 gr di farina 00
150 gr di farina 0
80 gr di zucchero
30 gr di burro
25 grammi di lievito di birra (un panetto)
1 bicchiere di latte
1 uovo


Crema pasticcera:
2 tuorli
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina
200 ml di latte

uvetta
gocce cioccolato

Faccio sciogliere il panetto di lievito in 3 cucchiai di latte tiepido, ci aggiungo 30 gr di burro (prima sciolti nel microonde) e 70 gr di farina 00.
Impasto il tutto, creo una palla e la lascio lievitare un'oretta.
Trascorso questo tempo metto nella planetaria (ma si può fare benissimo anche a mano)  il lievitino, 100 gr di farina 00, 150 di farina 0, lo zucchero e l'uovo, verso il restante latte tiepido poco alla volta e lascio impastare per 8 minuti.

Nel frattempo metto a bagno l'uvetta (io ho usato il rhum ma l'acqua tiepida va benissimo) e preparo la crema pasticcera.

Metto i 200 ml di latte sul fuoco, sbatto molto bene lo zucchero con i 2 tuorli e ci unisco i 2 cucchiai di farina.
Quando il latte sta per bollire unisco il composto senza mescolare, aspetto che il latte sormonta il composto e solo a questo punto mescolo con la frusta per 30 secondi: la crema è pronta. Velocissima e compatta al punto giusto.

Col mattarello stendo la pasta, con un cucchiaio spalmo la crema e su una metà metto l'uvetta, sull'altra le gocce di cioccolato.

Avvolgo e taglio a fette di circa 1,5 cm.

                              

                                   

Metto sulla carta forno, lascio lievitare per un paio d'ore e poi inforno a 180 gradi per 20 minuti.

                                  

                                             

Ecco il "tavolo" per la festicciola preparato dai cuccioli per il fratellone che ha ovviamente divorato la merenda così come la sua mamma e i suoi nonni....ne sono avanzate veramente poche, giusto per il papà questa sera, a noi sono piaciute entrambe queste versione, da provare!!!

                                                  


sabato 16 febbraio 2013

GNOCCHI ALLA ROMANA


Bene, dovete sapere che faccio spesso la spesa nella pausa pranzo, corro all’Esselunga, in un’ora faccio spesa, la porto in ufficio e metto tutto al fresco, la riprendo alla sera e la porto a casa.
Davvero una faticaccia ma almeno evito di fare tutto al sabato o alla domenica.
Ecco, in una di queste spese prendo di corsa una busta perché ho voglia di cous-cous con le verdure, la metto nel carrello ma una volta rientrata a casa mi accorgo che in realtà è semola per cous-cous, macinata fine, da utilizzare per “creare” il cous-cous.
Non mi ci metto nemmeno così sul retro leggo questa ricetta per dei buonissimi gnocchi alla romana.
Per risparmiare tempo ho deciso di tagliarli rettangolari e non li ho fatti rotondi col bicchiere, come li faceva la mia mamma, più pratici ma ugualmente apprezzati.
Perché non provarli?
  

Ingredienti:
mecco litro di latte
100 gr di semola
burro
2 tuorli
qualche cucchiaio di parmigiano
sale

Porto ad ebolizzione il latte col sale e verso il semolino mescolando continuamente.
Cuocio a fuoco lento finchè il semolino non è diventato abbastanza spesso, senza smettere di mescolare.
Tolgo dal fuoco e lascio raffreddare per qualche minuto.
Aggiungo una noce di burro e i tuorli, un paio di cucchiai di parmigiano e amalgamo il tutto.
Verso il composto sulla teglia del forno coperta da cartaforno e taglio a quadrotti.

 

Se ho più tempo posso fare anche dei cerchi con un bicchiere ma quadrati sono sicuramente più veloci!
Copro con qualche ricciolo di burro e cospargo con del parmigiano.
Faccio cuocere a 200 gradi per 15 minuti finche la superficie non risulta dorata.


Buon appetito!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...